SKF: Operator driven reliability

SKF: Operator driven reliability

Operator Driven Reliability

 

 

Un processo continuo che vale il 2% al 5% di efficienza all’anno (in termini di Rendimento Globale Impianti / OEE). La foto sopra ci ricorda un programma KAIZEN™ teso ad aumentare la efficienza dei Plant storici della BU Industriale SKF (caratterizzata in quegli anni da uno spostamento di domanda e investimenti su prodotti innovativi ) . Il nome fu scelto per indicare chiaramente l’obiettivo (recuperare la parte dell’efficienza legata alla reliability degli impianti) ed il come raggiungerlo: con un processo guidato dagli operatori. Ricordiamo che una delle prime attività fu quella di mettere una lavagna a fogli mobili sulla linea (i famosi “canali” di flusso) e programmare un intero turno di osservazione per ciascun senior manager in linea. Ci fu chi passò il terzo turno in linea dalle 22:00 alle 6:00. I fogli si riempirono velocemente di problemi, spesso piccoli ma con grande impatto sul lavoro degli operatori e sulla efficienza. Ma soprattutto si rese evidente il ruolo essenziale di supporto e “Quick response” del senior management.

L'attivazione dei Team Naturali è da sempre una caratteristica del miglioramento continuo: “one million microsteps” per contribuire al miglioramento del lavoro delle persone e di conseguenza al miglioramento delle performance.

 

Recent Posts

Remazel Engineering: Innovazione e miglioramento continuo
KAIZEN™ flow in ambito manifatturiero
KAIZEN™ flow nei servizi
 
arrow up