TWI a supporto del cambio organizzativo: il caso di un impianto chimico da Batch a Continuo

TWI a supporto del cambio organizzativo: il caso di un impianto chimico da Batch a Continuo

 

Obiettivo : velocizzare il ramp up del processo continuo

Un cambio nel mix di produzione richiede un cambio organizzativo da una produzione "a batch" ad una in processo continuo, ed occorre realizzare il training dei capiturno con il TWI - Training Within Industry per il ramp up completo dell’impianto. A supporto del cambio organizzativo, occorre fare il training dei capiturno (esperti di processi Batch) per renderli autonomi sul processo continuo.

 

Cosa rende particolare questo contesto per il TWI?

I tempi delle operazioni sono molto lunghi e l'area di lavoro molto ampia (su più blocchi e più piani). La conduzione di impianti così grandi presenta operazioni molto lunghe (per fare un esempio lo svuotamento o il riempimento completo può richiedere un giorno intero) e continue correzioni fatte con una parte della squadra in sala di controllo ed una parte sull’impianto per le operazioni in campo o le ispezioni. Per rendere possibile il training TWI con le sue fasi caratteristiche avevamo bisogno di riportare in tempi ragionevoli il processo. Le fasi del TWI sono:

  1. Io faccio tu osservi;
  2. Tu fai io correggo;
  3. Tu fai e descrivi i passi importanti;
  4. Tu fai sotto supervisione.

 

La soluzione TWI ritagliata su misura

Per fare questo abbiamo quindi deciso di ricreare le situazioni in cui occorre prendere delle decisioni ed allenare i capiturno sull’entrare ed uscire dalla situazione di allarme. Si tratta di un passaggio importante in quanto così il training si concentra sui punti di decisione. In particolare, i capiturno esperti hanno creato un elenco di operazioni da fare sull’impianto e progettato il training in modo da ricreare le condizioni di decisione, accendere gli allarmi e far abbassare i livelli sotto i limiti ma senza svuotare tutto l’impianto.

  

 

Preparazione del training

Una parte importante è legata al fatto che le attività devono essere svolte in parte in sala ed in parte sul campo. La preparazione si sviluppa su due lati: la sequenza logica delle operazioni ed i punti dell’impianto in cui occorre verificare o operare.

 

Work Breakdown Sheet Generation

 

Per le operazioni sul campo si è utilizzato il disegno della sezione verticale per localizzare i punti di operazione nelle sequenze di manovra e le schermate del sistema di controllo di processo (DCS) per “fotografare” lo stato delle varabili in quel particolare passo importante.

 

 

Realizzazione del training

Molto interessante la realizzazione del training. Appuntamento alle 22:00 e sul terzo turno, procediamo alla realizzazione della sequenza di training, portando l’impianto nelle condizioni di inizio svuotamento e simulando da quella posizione sia l’avvio dello spegnimento che il riempimento.

 

 

In parallelo la squadra opera anche sul field.

  

 

Alla fine del training avevamo chiara la procedura TWI e soprattutto la fase di consolidamento che avrebbe seguito con la conduzione in autonomia “supportata”.

  

  

TWI e miglioramento continuo

 

Durante ogni training esiste sempre una possibilità di miglioramento dello standard ed infatti tenevamo sempre pronto il tabellone dei PDCA, raccogliendo spunti interessanti ad esempio sulla accessibilità ai punti di osservazione e manovra (scale…) e sulla disponibilità di chiavi di operazione sul field o nel kit di operazione (da stabilizzare con le 5S sul campo.

 

 

 

 

 

Conclusioni

In otto settimane è stato completato il ciclo di addestramento e formazione riportando la operatività dell’impianto nella normale gestione dei turni .

Il TWI si è dimostrato anche in questo caso come un metodo capace di realizzare velocemente il training e di intercettare l’interesse anche di persone già esperte (sugli altri impianti) e capace di ricreare un ambiente di apprendimento stimolante, in cui a piu’ ripetizioni si è portato l’impianto nelle condizioni reali di decisione senza impatto sulla produzione e con pieno coinvolgimento di tutti.

 

Recent Posts

Remazel Engineering: Innovazione e miglioramento continuo
KAIZEN™ flow in ambito manifatturiero
KAIZEN™ flow nei servizi
 
arrow up