Back to people in Industry 4.0

 

Industry 4.0, IoT, Big Data: si tratta di una vera rivoluzione annunciata. Ma qual è l’impatto reale sulle persone? Solitamente il focus ricade sui lavori che sono stati sostituiti o eliminati dalla digitalizzazione IoT e Ai, mentre questo video del World Economic Forum ci mostra quali sono i lavori creati da queste nuove tecnologie.

 

 

Possiamo individuarne tre gruppi:

  1. Operatori “End User”: al netto di fenomeni come Uber e simili, per gli operatori “end user” si tratta semplicemente di apprendere l’uso delle  nuove interfacce “aumentate”. Guarda il video della fabbrica 4.0 di Alfa Romeo a Cassino.
  2. Operatori specializzati: che si trovano a sviluppare, adattare, programmare con le nuove tecnologie(IoT, Big data, cloud). In questo caso occorre conoscere e studiare i nuovi contenuti. Non ci si può improvvisare e occorre ripartire dalla scuola e da una formazione strutturata con programmi di “retraining”. Leggi di più.
  3. Manager e imprenditori: per loro l’impatto è differente perché devono aggiornarsi, conoscere le tecnologie abilitanti disponibili, selezionare e capire quelle che creano valore e potenziale miglioramento nel proprio contesto, guidare progetti di trasformazione che impattano sul business model e profili di incertezza che richiedono schemi di pensiero e decisione differenti da quelli familiari della valutazione investimenti.

Nelle organizzazioni orientate al miglioramento continuo (KAI= changeZEN= better) il cambiamento è una costante, organizzata e supportata da metodi efficaci.

 

 

Le sfide di cambiamento dei processi sono affrontate nei Cantieri Gemba Kaizen (line design, zero difetti, total flow management) coinvolgendo direttamente gli operatori. Le nuove modalità di lavoro sono accolte negli Standard Work ed i team operativi sono pronti a fare il training su tutti gli end user con metodi efficaci come il TWI. Le sfide di cambiamento per manager ed imprenditori, superato il passo della conoscenza di base ( come il nostro percorso 4.U-Your Innovation Experience), si concretizzano nel disegnare la nuova visione e costruire poi un percorso fatto di progetti pilota e test sul campo, aggregando i giusti partner tecnologici e tenendo ben in vista il valore per il cliente.

Questa modalità di definizione della strategia, da “deliberata” ad “emergente”, con elevato tasso di apprendimento e correzione, ben si sposa con la modalità “Cantiere Gemba Kaizen” lungamente consolidata.

 

 

Recent Posts

 

Popular Posts

Miglioramento continuo nella Supply Chain
 
arrow up