Comet: una solida strategia di crescita

Comet: una solida strategia di crescita

“Anche mio nonno aveva un prodotto COMET…”

Molto probabile, perché dal 1959 Comet Spa è sempre stata un riferimento in agricoltura. L’azienda con sede a Reggio Emilia esporta in 130 paesi nel mondo e opera in tre settori chiave, due dedicati alla componentistica e uno ai prodotti finiti: Agricoltura, Industria e Cleaning.

La chiave del successo di Comet è stata quella di saper guardare al futuro senza lasciarsi alle spalle il passato, “vestendo” così la qualità e la meticolosità artigianale che contraddistinguono la tradizione industriale italiana con la modernità di un approccio internazionale che pone le proprie fondamenta sulla qualità dei prodotti e sul miglioramento costante dei servizi offerti. Negli ultimi anni completano il quadro alcune iniziative breakthrough, come:

  1. l’avvio del canale di vendite online;
  2. La strategia di comunicazione omnichannel, con un CRM ed un piano di inbound marketing. La sponsorizzazione del MotoGP;
  3. La riorganizzazione di Comet e Lavorwash sui processi e sistemi comuni per supportare la crescita di gruppo;
  4. La riduzione del working capital con la attivazione di una procedura di sincronizzazione interfunzionale e la attivazione del sistema di KANBAN elettronico;
  5. Il nuovo layout delle linee a flusso;
  6. La riduzione del Time To Market.

La via per l'Hoshin Kanri

C’è già aria di Natale, il 2018, la Sala consiglio è piena, tutta la prima linea si ritrova per avviare questa nuova modalità di lavoro in un team di Direzione. Grande curiosità ed un po’ di sano scetticismo mentre iniziamo a scrivere su dei post-it i progetti in corso e i target, per poi sistemarli sulla lavagna.  Così nasce la prima impostazione della strategia con la matrice HOSHIN che in una traduzione, non letterale, ma molto efficace vuol dire “prendersi cura della strategia”. I progetti coinvolgono lo Sviluppo Prodotto, le Operations, Vendite, Marketing, Sistemi informativi con impatto sul Time to Market, sul Working Capital, sulla crescita e sul consolidare e preparare la competitività dell’azienda. 

“È stata una sorpresa positiva che ci ha offerto una serie di linee guida di processo e comportamentali che serviranno per affrontare tutti i temi che stanno sorgendo. Ripensandoci “ex post” credo di avere intravisto l’approccio metodologico calzante con quello che avevo in testa. Comet non è più quella di una volta, si adatta ai tempi che cambiano e questo è un momento importante della nostra storia perché vogliamo trasformare due aziende in una. Quando siamo partiti non c’era ancora l’obiettivo della riorganizzazione industriale che poi si è concretizzato nel corso del 2020. L’Hoshin KANRI è arrivato proprio al momento giusto e ha reso evidente l’importanza del proprio lavoro e l’interdipendenza con quello degli altri (...). Dal punto di vista organizzativo ci siamo accorti che l’Hoshin è anche un percorso di apprendimento: nella review mensile abbiamo assistito all’aumento della maturità del team man mano che si passava dalla modalità di preparazione One to One alla review collettiva “in diretta” in trasparenza e con la capacità di stare nei tempi (grazie alla preparazione della riunione ed alla gestione di approfondimenti e analisi specifiche in incontri ristretti separati)".

Paolo Bucchi, Presidente

Questo testo è un breve estratto della storia di Comet Spa che abbiamo raccontato nell'edizione italiana del libro Strat to Action in uscita giugno 2021. Scarica qui la prefazione italiana.

L'11 maggio, in occasione del lancio della versione inglese del libro, terremo un evento digitale con gli autori Alberto Bastos e Charlie Sharman e importanti CEO internazionali che ci racconteranno la loro esperienza Hohin Kanri. Iscriviti subito

Recent Posts

Continuous Improvement through people and technology
Video Assisted Training
KAIZEN™ Award Italia 2021: Dr. Tiziano Caprara
 
arrow up