Eventi Kaizen in Italia

 


 

8 novembre 2016

Migliorare&Crescere: Kaizen per il miglioramento continuo. Kaizen per lo sviluppo del business.

 

Add as many pictures to the cell bellow

 

È stato un pubblico interessato, attento e partecipe quello che ha gremito la sala di Villa Quaranta a Pescantina (Verona) ascoltando e interagendo con Masaaki Imai, fondatore di Kaizen Institute, e con gli altri relatori della giornata.

"Migliorare&Crescere", il tema al centro dell'evento annuale di Kaizen Institute Italia che si è svolto l'8 novembre 2016, ha suscitato un dialogo intenso e numerose sono state le domande che la platea formata da oltre 300 fra imprenditori e manager, arrivati dal Veneto e da tutta Italia, ha posto ai testimonial del miglioramento continuo che si sono alternati sul palco.

A partire dall'introduzione di Carlo Ratto, Founding Partner di Kaizen Institute Italia, per proseguire poi con la tavola rotonda che ha visto dialogare Bruno Fabiano, Founding Partner di Kaizen Institute Italia, Paolo Cortinovis, Responsabile Produzione dello stabilimento Varese di BTicino, Michele Galbiati, Plant Manager stabilimenti Gattinara e Settimo Torinese di Lavazza, Andrea Occari, Supply Chain & Production Manager di Carpigiani Group - Ali e Giuseppe Parola, Direttore Industriale di BTicino. A chiudere l'evento il video di Pierluigi Tosato, CEO di Deoleo, il più grande gruppo mondiale nel mercato degli oli d'oliva, a presentare il suo libro Samurai Manager (ed. Guerini Next).

Masaaki Imai ha voluto lanciare un messaggio preciso alla platea: "Piccole e medie imprese dovrebbero avere molte più possibilità di successo grazie alla loro struttura interna ed all'allineamento più veloce in ogni area dell'azienda. L'introduzione della Lean in azienda ha bisogno di essere sostenuta dallo spirito Kaizen, altrimenti si bloccherà molto presto".

Carlo Ratto e Bruno Fabiano hanno inoltre lanciato il format della Kaizen Live Experience (KLE): "Un modello in cui la formazione non si fa in aula o di fronte ad uno schermo, ma direttamente in azienda, sul Gemba, analizzando i problemi concreti, disegnando e sperimentando in diretta le soluzioni, da presentare poi al management aziendale. Creando così i presupposti per avviare percorsi di miglioramento continuo".

 

Ascolta e guarda gli highlight dell'evento

Ascolta e guarda l'intervento di Carlo Ratto

Scarica la presentazione di Masaaki Imai

Leggi la rassegna stampa completa

Clicca qui per saperne di più

 


 

2 dicembre 2015

Kaizen 2.0, Miglioramento senza confini - Le parole di Masaaki Imai e le testimonianze delle imprese

 

Add as many pictures to the cell bellow

 

Un miglioramento costante e senza confini esteso alla completa organizzazione, oltre agli ambiti di produzione/supply chain fino allo sviluppo di nuovi mercati, sviluppo di prodotti vincenti ed alla generazione di nuovi modelli di business: Kaizen 2.0. Un miglioramento da toccare con mano, o meglio da ascoltare, raccontato dai protagonisti: i rappresentanti delle imprese che hanno scelto Kaizen Institute Italia per dare una marcia in più alle proprie organizzazioni e Masaaki Imai, il padre della filosofia Kaizen.

Un pomeriggio dedicato a narrare la forza di Kaizen 2.0 come acceleratore di business per le imprese del territorio ed al confronto.

L'evento è stato inoltre l'occasione per presentare la nuova edizione italiana del volume Gemba Kaizen (in uscita con la casa editrice Franco Angeli), che riporta le testimonianze di una serie di aziende italiane che hanno trovato in Kaizen la spinta per avviare un percorso di miglioramento ed innovazioni continui (tra cui: Acqua Minerale San Benedetto, ALF, Carpigiani, Comer Industries, Esmach, Geox, Pomini Tenova).

Kaizen Institute Italia ha scelto anche quest'anno di presentare i propri punti di forza attraverso i risultati ottenuti e le parole del miglior testimonial possibile: Masaaki Imai, che nel 1985 ha fondato Kaizen Institute, una realtà che conta ora oltre 400 professionisti in più di 30 paesi nel mondo.

Imai, durante la sua presenza in Italia, è stato anche ospite di un momento di incontro e confronto nella sede della Fondazione CUOA ad Altavilla Vicentina.

Questi gli interventi che si sono succeduti nel corso dell'evento:

Introduzione e saluto di Carlo Ratto, Partner di KAIZEN Institute Italia

Lectio Magistralis di Masaaki Imai

Kaizen per fabbrica 4.0: la testimonianza di Fabio Storchi, Presidente di Comer Industries e Presidente di Federmeccanica

Il modello Kaizen 2.0: tavola rotonda con Bruno Fabiano, Partner di KAIZEN Institute Italia, Andrea Cocchi, CEO di Carpigiani Group, Luciano Delpozzo, CEO di Esmach

Being a Kaizen Guy: testimonianze di Mauro Medici, Manager e CEO in aziende multinazionali tra cui Pomini Tenova e Pierluigi Tosato, CEO di Bolton Food

Moderatore: Andrea Cabrini, giornalista, direttore Class CNBC

Leggi l'articolo de Il Sole 24 Ore

Guarda il video dell'evento

 


 

17-18 novembre 2015

Masaaki Imai al TWI Summit Europe

 

Masaaki Imai, Presidente e Fondatore di Kaizen Institute è intervenuto al TWI Summit Europe che si è tenuto il 17 e 18 novembre 2015 a Malmo in Svezia.

Masaaki Imai fu il primo a scrivere e parlare del Toyota Production System (TPS), quello che oggi chiamiamo "lean thinking". Ha lavorato a stretto contatto con Taiichi Ohno, fondatore del TPS. 

Il libro di Imai, Gemba Kaizen ha avuto un forte impatto sul riemergere del metodo TWI (Training Within Industry) negli Stati Uniti ed ha ispirato una rete sempre crescente di sostenitori del "lean thinking" ad esplorare l'influenza del TWI sul Toyota Production System. Tutto ciò ha portato alla realizzazione del TWI Summit.

"Do you want to help your company to become totally lean? TWI is the starting point of becoming lean" - Masaaki Imai

 


 

17 luglio 2015

Kaizen Institute Italia al "TED" per i fornitori organizzato da ALF Group

 

Venerdì 17 luglio 2015 Bruno Fabiano è intervenuto all'iniziativa formativa voluta dalla presidente di ALF Uno, Maria Cristina Piovesana.

L'evento, appuntamento fisso di ogni anno prima dell'estate, è l'occasione per offrire ai fornitori dell'azienda un momento di riflessione e confronto con esperti di strategia e innovazione.

L'incontro, organizzato in "modalità TED", ha dato l'opportunità agli oltre cento imprenditori che hanno partecipato di ascoltare e cogliere spunti di miglioramento dagli interventi di:

Luca Barbieri (Corriere Innovazione) - Apertura e presentazione

Roberto Trevisan (Alf Uno) - Catene, distretti e network

Alberto Felice De Toni (Università di Udine) - Ecosistemi e complessità

Mauro De Bona (Università di Udine e Quin Srl) - Fornitori di fiducia

Bruno Fabiano (Kaizen Institute) - Kintsugi: legami d'oro per rinforzare le imprese

Stefano Turcatel (Alf Uno) - Non chiamarle "nuove" tecnologie

Maria Cristina Piovesana (Alf Uno) - Conclusioni

Guarda la fotogallery di Corriere Innovazione

 
 

 

11-12 giugno 2015

Convention Nazionale RE/MAX insieme a Kaizen Institute Italia

 

Remax logo

Giovedì 11 giugno Kaizen Institute è stato l'ospite principale di RE/MAX Italia, per la giornata d’apertura della convention annuale, il principale appuntamento di ritrovo che si è svolto quest’anno a Genova. RE/MAX, branch tricolore di uno dei più grandi gruppo di agenzie immobiliari mondiali, è cresciuta del 50% mentre il mercato in 8 anni è sceso del 40% grazie ad un paradigma non convenzionale che vede una rete di broker e consulenti connessi in network tra di loro, e mandati in esclusiva (invece di agenti in competizione). «Miglioramento ed innovazione continua per essere i numeri uno», il tema dell’intervento tenuto da Bruno Fabiano, a dimostrazione di come l’innovazione sia vitale anche per un gruppo già leader nel proprio settore. Guardare avanti anticipando i tempi è una ricetta vitale per aumentare la propria quota di mercato.

  

 

23 aprile 2014

Kaizen Institute Italia a Bruxelles per la Comunità Europea

 

Nell’ambito del progetto “Mission for Growth”, il cui compito è riportare l’Europa a capo di una nuova rivoluzione industriale, il 23 aprile scorso abbiamo presentato due attività significative alla Direzione Generale Industria ed Imprese della Comunità Europea, partecipando all’incontro con una delegazione di Confindustria Piccole e Medie Imprese.

La prima è il lavoro svolto al Porto di Venezia, dove ben otto interlocutori pubblici e privati hanno interagito in un cantiere Kaizen, per ridurre il tempo di transito dei container export da sette a tre giorni. Abbiamo presentato questa attività per mostrare come la formazione si sia intrecciata al lavoro di cantiere e ad una riflessione più ampia, che darà luogo ad ulteriori miglioramenti.

La seconda è quanto svolto con venticinque aziende del Trentino in modalità “train the trainers” e finanziata da Trentino Sviluppo. Tutto si è svolto in aziende disponibili ad ospitare altri imprenditori.

Questo per sensibilizzare la Comunità ad implementare azioni di questo tipo per raggiungere più in fretta e meglio l’obiettivo che si sono posti.

 


 

27 ottobre 2014

Kaizen 2.0 - Museo delle Scienze di Trento

 

Lunedì 27 ottobre 2014, all'interno della splendida cornice del MUSE di Trento, si è svolto l'evento Kaizen 2.0, appuntamento annuale organizzato da Kaizen Institute Italia.

Qui di seguito abbiamo reso disponibili i contenuti della giornata che ha visto come protagonisti:

Masaaki Imai - Miglioramento ed Innovazione Continui


Carlo Ratto e Bruno Fabiano - Kaizen 2.0, un approccio pragmatico a 360° per la competitività


Pierluigi Tosato, CEO di Acqua Minerale San Benedetto - Leadership per le nuove sfide

Luciano Delpozzo, CEO di Esmach - Migliorare nelle operations ed innovare sul modello di business

Fabio Dell'Oglio, Imprenditore di Meteor - Open Innovation in una PMI

Guarda il video della "giornata cacciavite"

Guarda il video della giornata "Open Innovation"

Andrea Cosmi, Responsabile Operations di  - Competitività in produzione, insourcing e supply chain

Federico Visentin, Imprenditore e CEO di Mevis - Coinvolgimento pieno delle persone

Alberto F. De Toni, Univ. degli Studi di Udine - Strumenti per leggere la complessità 

Alessandro Garofalo ed Enrico Tommasini - L'arte di semplificare (conversazione spettacolo)

Guarda il servizio del TGR Rai3

Guarda il video dell'evento

 


 

5 giugno 2015

Kaizen Institute Italia a SMAU, Innovazione Digitale e Tecnologia del Cambiamento

 

smau_logo

Venerdì 5 giugno SMAU, il salone dell'innovazione a Bologna, ha ospitato un workshop di Bruno Fabiano di Kaizen Institute Italia. Durante l'incontro di è parlato di Kintsugi ovvero l'arte di "riparare con l'oro", la pratica giapponese che consiste nell'utilizzo di oro liquido o di lacca contenete polvere d'oro per la riparazione di oggetti in caramica.

L'antica arte del ricomporre i pezzo con l'oro ha ispirato una tecnologia Kaizen per ricomporre i modelli organizzativi aziendali, collegandone le diverse funzioni e ottenendo una nuova struttura più compatta, forte e vincente di prima.

Ma il Kintsugi è stato, più che raccontato, mostrato attraverso una serie di casi aziendali specifici, facendo capire in concreto ai presenti che cosa significa "legare con l'oro" i diversi comparti e le diverse funzioni aziendali, per produrre risultati importanti in termini di aumento di produttività, miglioramento nella gestione, capacità di generare innovazione di prodotto e di mercato.

Scarica la presentazione.

 


 

 

11 maggio 2015

Progettare il futuro. La parola passa agli imprenditori

 

confindustria Vicenza

Lunedì 11 maggio presso il Museo Civico di Bassano ha avuto luogo un evento speciale riservato agli associati del Raggruppamento Bassanese di Confindustria Vicenza.

Carlo Ratto è stato ospite, per un pomeriggio, dell’assemblea annuale del raggruppamento bassanese di Confindustria Vicenza. Un momento di coaching all’insegna del fare, del mettersi in gioco, che ha visto 80 partecipanti (in rappresentanza di 70 imprese) produrre 586 proposte, ovvero 11,5 idee pro-capite. Tutto questo in poche ore passate assieme ai coach Kaizen, a dimostrazione di come toccare i tasti giusti possa far uscire l’innovazione che c’è già, magari sopita, dentro di noi.

Guarda il video.

 


 

 

19 dicembre 2014

Kaizen Institute Italia per il Masterplan Venice to Expo 2015

 

Venice To Expo

Il 19 dicembre 2014, il Presidente delegato del Comitato Expo Venezia Matteo Zoppas ha presentato il Masterplan "Venice to Expo 2015".

Sono intervenuti: Vittorio Zappalorto (presidente Comitato Expo Venezia e Commissario Straordinario di Venezia), Luca Zaia (presidente della Regione Veneto), Pier Paolo Baretta (sottosegretario di Stato al Ministero Economia e Finanze) e Giuseppe Fedalto (presidente Camera di Commercio di Venezia). Ad illustrare il Masterplan: Francesco Sbetti (coordinatore gruppo di lavoro del Masterplan).

"Il Comitato nasce come ente facilitatore - ha ricordato Matteo Zoppas - e ha la funzione di indicare al turista dell'Expo vie alternative al centro storico di Venezia attraverso due principali direttrici: la diversificazione dell'offerta, perché Venezia va oltre Piazza San Marco e il Ponte di Rialto; l'identificazione di una nuova modalità di ingresso alla Venezia storica attraverso la geolocalizzazione e la messa in rete delle infrastrutture di accesso. Per arrivare a ciò, il Masterplan è stato costruito attraverso una logica bottom-up. Ciascuno dei progetti è stato classificato e messo in rete attraverso sia una chiave territoriale, individuando luoghi e percorsi d'elezione, sia una chiave tematica che racconta un modo originale per poterli visitare".

A questo intenso lavoro di coordinamento, che è diventato il Masterplan Venice to Expo 2015, ha contribuito anche Kaizen Institute Italia.

Scarica la presentazione.

 


 

 

4-5 novembre 2014

Kaizen 2.0 al supporto della competitività e della crescita

 

Santiago del Cile: sono intervenuti 250 manager e professionals.

Masaaki Imai ha presentato con energia principi fondamentali del mindset Kaizen:

  • Change for better,
  • Everyday, everyone, everywhere.

Euclides Coimbra ha illustrato lo sviluppo del sistema Kaizen con i tre elementi principali:

  • Progetti per generare risultati diretti e importanti
  • Daily Kaizen per mantenere gli standard e la motivazione
  • Leader standard work per guidare il cambiamento

Bruno Fabiano ha presentato Kaizen 2.0. Estensione del processo Kaizen oltre le operations, per lavorare sulla crescita agendo su prodotto, mercati, business model. In particolare sul tipo di innovazione da "zero a uno".

Osvaldo Guedes ha tracciato i principi di applicazione Kaizen in ambienti particolari come le miniere (che in Cile valgono il 30% del PIL).

Francisco Orbeta, padrone di casa, ha collegato i diversi interventi al fil rouge: Kaizen 2.0 al supporto della competitività e della crescita.

 

 

Video kaizen Open Innovation

 

Casillero del diablo...

Interessante visita alla cantina "concha del toro" dove coltivano vigne di Carmenere, un vitigno importato dalla Francia duecento anni fa e che risponde allo stress termico (anche 20° C tra giorno e notte) e del suolo sassoso, concentrando le energie su pochi grappoli ed ispessendo la buccia, portatrice dell'ottanta per cento dei tannini e delle note del terroir. Da cui si ottiene un cabernet che ha reso famoso il Cile. Un vino frutto di un continuo miglioramento, un vino Kaizen...

Guarda il video.

 


 

 

11 luglio 2014

Alf Group organizza la formazione per i suoi fornitori

 

L'11 luglio la ALF Group di Francenigo (TV) ha organizzato una giornata di formazione per tutti i suoi fornitori, coinvolgendo, oltre a professori universitari e rappresentati di laboratori multimediali, anche Kaizen Institute, con cui collabora dal 2010.

 

Leggi l'articolo su Corriere Innovazione.

 


 

 

13 maggio 2014

Olimpiadi della Macchina Utensile

 

Carlo Ratto, Partner e Senior Kaizen Trainer di Kaizen Institute Italia, è intervenuto all'ottava edizione delle Olimpiadi della Macchina Utensile.

L'iniziativa, ospitata dall'azienda Mevis di Rosà (VI) e organizzata dalla sezione meccanica di Confindustria Vicenza in collaborazione con UCIMU (Unione Costruttori Macchine Utensili), ha visto la partecipazione di allievi provenienti da 13 istituti tecnici e professionali del vicentino. L'evento ha permesso agli studenti di mettere alla prova le proprie conoscenze attraverso un'esperienza educativa e ludica allo stesso tempo.

In chiusura si è tenuta una tavola rotonda alla quale hanno partecipato, tra gli altri, Massimo Carboniero, Presidente della sezione meccanici e vicepresidente di UCIMU, Federico Visentin, Presidente di Mevis, Diego Caron, consigliere della sezione meccanici e Carlo Ratto di Kaizen Institute Italia.

I trenta insegnanti-tutor presenti hanno inoltre potuto usufruire di una mattinata di formazione Kaizen con Carlo Ratto.

Leggi l'articolo del 13 maggio 2014

Leggi l'articolo del 14 maggio 2014

Guarda il video

 


 

 

 

17-19 marzo 2014

FEI Front End of Innovation: Innovazione Continua

 

Competizione, globalizzazione, internet, e gli altri trend attuali richiedono alle imprese di aumentare la capacità di innovazione avvicinandosi ai clienti, sviluppando mercati nuovi, prodotti, processi industriali. Per fare questo serve la disponibilità a mettere in discussione lo status quo e metodi efficaci  per creare il futuro.

Kaizen Institute crede che non ci sia un confine vero tra miglioramento continuo ed innovazione continua, ma la stessa tensione per l'eccellenza. Per questo ha supportato questo evento, unico nel suo genere, che ha portato esperienze internazionali a Venezia.

Per offrire spunti di riflessione, una frase, una storia di eccellenza che possono ispirare e dare carica e metodi efficaci a imprenditori e manager.

Scarica la brochure

 


 

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti 

 

 

Seguici su:

 

Kaizen Facebook Page

  

 

CONTATTACI:

 

 
 
 
 
 

  

KAIZEN Institute Italy S.r.l.
Via Emilio Zago, 2
40128 Bologna

 
Tel  +39 051 587 67 44
Fax +39 051 587 67 73
E-Mail: kii@kaizen.com 

 

P. IVA e C. F. 06102290969

 

 

 

Kaizen Clients

 

Add as many pictures to the cell bellow
 phlips kaizen clientEcolab Kaizen ClientPfizer Kaizen ClientBosh Kaizen ClientVolkswagen Kaizen ClientContinental Kaizen Client