Cantiere Strategia 4.0 in BTicino

Quando tutti ancora fanno conferenze parlando di Google, Amazon o Tesla, Kaizen Institute riporta il management sul Gemba (il luogo dove accadono le cose) a progettare come la digitalizzazione incontra la pressofusione, la verniciatura ed il montaggio di placche per interruttori.

È questa la “Non Conferenza” e si è tenuta il 1 marzo nella sede di BTicino a Varese.

I numeri  del Cantiere Strategia 4.0:

2- Due team, trenta persone;

1- Una Value Stream Map condivisa;

20- Venti idee di miglioramento 4.0.

12- Dodici progetti con valutazione costi/benefici ed impatto su Qualità, Costi e Delivery;

7 – Sette progetti con investimento inferiore a 80K€;

Il tutto guidato dalla KAIZEN™ Way per Industry 4.0:

• Idee chiare su ciò che ha valore per il cliente ed eliminazione degli sprechi;

• Un Team esperto dei processi produttivi interni e delle tecnologie disponibili;

• "Go to Gemba and have a good look" il metodo Gemba Kaizen;

• Visualizzazione e sintesi progressiva delle idee nella Mappa Strategica 4.0: Tecnologie, Partner e Progetti.

I partecipanti (KAIZEN™ Trainers, esperti di Bticino, esperti di soluzioni 4.0 e ospiti esterni) si sono divisi in due team e, analizzando la realtà di BTicino, hanno creato una Value Stream Map condivisa. Da queste attività sono nate 20 idee di miglioramento 4.0, riportate su apposite card per valutarne l’impatto sulle persone, i benefici, i costi, i tempi di realizzazione e i partner tecnologici necessari. Di queste idee 12 progetti andranno a migliorare la qualità, i costi e la delivery e 7 di questi necessitano di investimenti sostenibili e quindi realizzabili senza troppi sforzi.

Kaizen Institute e lo IED 2

È stata data molto importanza anche all’impatto delle innovazioni sulle persone e allo sviluppo di nuove competenze e di digital training.

"Il ruolo di Kaizen Institute Italia nella definizione della strategia di digitalizzazione 4.0 – spiega Bruno Fabiano, Founding Partner di Kaizen Institute Italia – è di mantenere l’obiettivo chiaro sul valore per il cliente ed eliminare le attività non a valore (i muda), senza innamorarsi di una tecnologia. Inoltre, dobbiamo mantenere la discussione su temi semplici e comprensibili per tutti i decisori".

Kaizen Institute e lo IED 3

Per molti partecipanti è stato molto utile poter fare un’esperienza direttamente sul campo e imparare concretamente ad individuare le opportunità da cogliere con la digitalizzazione. Ma cosa c’è di diverso rispetto ad un’analisi fatta direttamente da specialisti di una determinata tecnologia, come ad esempio Cobot o A.I., e sintetizzata in una proposta commerciale?

"Con il format del cantiere Gemba KAIZEN™ - prosegue Bruno Fabiano – mettiamo azienda e partner tecnologici in condizioni di aumentare la qualità delle loro risposte, evitando la fuga nel “mercato delle soluzioni”. In Kaizen Institute non siamo esperti di automazione o A.I. ma del miglioramento dei processi industriali ed è per questo che non ci sono sovrapposizioni".

Kaizen Institute e lo IED 4
Kaizen Institute e lo IED 5

arrow up