L’esperienza di Laura Strada: Kaizen al centro della tesi di laurea

12 Jun. 2017
 

 

Galeotto è stato un articolo apparso sul Corriere Innovazione. «Tognola come Toyota» il titolo. E il legame fra le funivie trentine e la multinazionale giapponese sta tutto in Kaizen, nella sua applicazione. Così il miglioramento continuo e (anche) la società che lo porta avanti in Italia, il Kaizen Institute, sono finiti al centro di una tesi di laurea. A leggere quell’articolo, infatti, è stata Laura Strada, di Rescaldina (vicino Saronno). Quell’articolo la incuriosiva: il Trentino è spesso la sua meta di vacanza, e del sistema di produzione Toyota ne aveva più volte sentito parlare durante il suo corso di studi. Così come di Kaizen, senza però mai approfondire. Da quel collegamento è scattata la scintilla per fare una tesi su Kaizen, idea approvata dal suo relatore, il professor Flavio Gnecchi.

 

Leggi di più

  

Un lavoro durato mesi e mesi che le ha fruttato alla fine una laurea in Marketing e Mercati Globali all’Università Bicocca di Milano, con un voto di laurea molto alto, 108, e una tesi che ha ottenuto il massimo di quanto potesse prendere. Forse a Laura l’incontro con Kaizen ha portato anche qualcosa di più. «Sono soddisfatta di aver fatto un buon lavoro e, come dice Pierluigi Tosato, di aver imparato un qualcosa di utile anche nella vita quotidiana di tutti i giorni, la capacità di migliorarsi sempre». Anche perché Laura ci tiene a sottolineare come il miglioramento sia veramente a portata di mano.

«Dall’esperienza con Kaizen tengo anche il principio del fare e il buonsenso: non c’è niente di impossibile, il cambiamento non è così difficile da attuare. Bisogna lavorare tutti insieme, nella stessa direzione, e fare il tutto con buonsenso».

 

Tornando alla tesi, Laura racconta come è nato lo spunto. «Leggendo l’articolo su Tognola e Toyota mi sono imbattuta, ancora una volta, nel concetto di Kaizen. Mi sono incuriosita e ho approfondito la questione. Ho scoperto che c’erano tante realtà aziendali che già utilizzavano strategie Kaizen in Italia. Da là ho pensato di farci la tesi, ne ho parlato col mio relatore e poi ho preso contatto con Kaizen Institute». E in fondo anche la tesi è stato un lavoro di…miglioramento continuo. L’idea iniziale è stata analizzata e da quella è nata la struttura della tesi, che parla di Kaizen e di aziende che il miglioramento continuo l’hanno già messo in pratica. E se si vogliono conoscere meglio gli argomenti, ecco  un documento di approfondimento  che racconta precisamente di cosa parla il lavoro della studentessa della Bicocca.

 

A colpire Laura sono stati anche molte caratteristiche tipiche dell’approccio Kaizen. «Come, ad esempio, il fatto che si valorizzino le persone e che si lavori tutti insieme pensando al risultato finale. Senza una netta divisione fra management e operatori, ognuno guarda al miglioramento complessivo e non solo a quello della sua funzione. Non è poi una soluzione copia-incolla, ma un qualcosa che si adatta ad ogni diversa realtà aziendale».

 

«Laura Strada ha sintetizzato il lavoro di Kaizen in ambiti diversi da quelli tradizionali (spesso legati a realtà industriali) – afferma Alessio Vignato di Kaizen Institute – dando al suo lavoro un deciso carattere innovativo riconosciuto in sede di esame dalla commissione stessa. La curiosità nel capire come fosse possibile utilizzare Kaizen in modo così trasversale è stata una delle caratteristiche che ho maggiormente apprezzato nel suo lavoro e che mi ha portato a sostenere Laura nei mesi necessari alla preparazione della tesi».

 

«Come Kaizen Institute Italia sosteniamo giovani studenti e studentesse, dinamici e orientati alla crescita, a fare una esperienza con noi. Recentemente abbiamo avuto Francisco, studente Erasmus portoghese, che ci ha addirittura affiancato sul campo realizzando un’esperienza notevole che poi ha trasferito in una tesi di altissimo livello.

A queste iniziative vanno aggiunte quelle con JEBO per preparare studenti all’ingresso nel mondo del lavoro con i KaizenLab e le attività con IED per gli studenti dell’ Arts Events Management master».

-Bruno Fabiano, Founding Partner di Kaizen Institute Italia

 

Vuoi scrivere anche tu una tesi sul mondo Kaizen? Contattaci e raccontaci la tua idea. 

 

Scopri le iniziative di Kaizen & Università. Dai KaizenLab alla collaborazione con lo IED. 

 

 

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti 

 

 

Seguici su:

 

Kaizen Facebook Page

  

 

CONTATTACI:

 

 
 
 
 
 

  

KAIZEN Institute Italy S.r.l.
Via Emilio Zago, 2
40128 Bologna

 
Tel  +39 051 587 67 44
Fax +39 051 587 67 73
E-Mail: kii@kaizen.com 

 

P. IVA e C. F. 06102290969

 

 

 

Kaizen Clients

 

Add as many pictures to the cell bellow
 phlips kaizen clientEcolab Kaizen ClientPfizer Kaizen ClientBosh Kaizen ClientVolkswagen Kaizen ClientContinental Kaizen Client