Faist Light Metals fa parte del Gruppo Faist che nel 2018 festeggerà 40 anni di storia, iniziata poco lontano da Città di Castello, e che ha portato l’azienda nel corso degli anni ad aprire unità produttive in diversi continenti. L’azienda produce componentistica meccanica principalmente per il mercato automotive e telecom, servendo i principali OEM del settore. Oggi il gruppo ha più di 4000 dipendenti e 30 siti produttivi in Europa, Asia e America.

Faist Light Metals considera l’innovazione tecnologica, l’efficienza dei processi e la presenza globale, requisiti fondamentali per la competitività in un mercato nel quale i player sono valutati rispetto a logiche Zero Difetti, Zero Ritardi e costi in continua riduzione. In tale contesto, Faist ha ritenuto strategico attivare un sistema per il miglioramento continuo come Kaizen, capace di rendere strutturali performance di eccellenza, attraverso lo sviluppo della mentalità e della cultura Kaizen di tutte le persone.

In Faist Light Metals è stato avviato da poco un programma di eccellenza competitiva a livello globale che mira al miglioramento delle performance industriali di sicurezza, qualità, affidabilità dei processi tecnologici, velocità organizzativa, puntando sulla responsabilizzazione ed il coinvolgimento delle persone a tutti i livelli. Il programma è già attivo, oltre che in Italia, anche negli stabilimenti in Romania, Messico e Cina, nei quali sono previsti risultati straordinari già nel corso del 2018, ma nel frattempo i primi risultati stanno già arrivando, come l’entusiasmo delle persone coinvolte.

Ad esempio, a Calderara, in provincia di Bologna, Faist Light Metals ha deciso di potenziare il proprio centro tecnologico per la progettazione e la produzione di stampi per componenti pressofusi, costruendo un nuovo stabilimento. È stata questa l’occasione per avviare insieme a Kaizen Institute Italia un cantiere che riducesse di 4-6 settimane il tempo di realizzazione degli stampi, attraverso un nuovo processo di engineering ed un layout a flusso per migliorare l’efficienza e la capacità produttiva dell’impianto. La sfida principale è stata “smontare i paradigmi”, ovvero quelle convinzioni e abitudini che impediscono alle persone di vedere la realtà in modo diverso, più semplice.

Il miglioramento continua...

Leggi l'articolo su "Il Resto del Carlino"

 

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti 

 

Seguici su:

 

Kaizen Facebook Page

  

 

CONTATTACI:

 

 
 
 
 
 

  

KAIZEN Institute Italy S.r.l.
Via Emilio Zago, 2
40128 Bologna

 
Tel  +39 051 587 67 44
Fax +39 051 587 67 73
E-Mail: kii@kaizen.com 

 

P. IVA e C. F. 06102290969

 

 

 

Kaizen Clients

 

Add as many pictures to the cell bellow
 phlips kaizen clientEcolab Kaizen ClientPfizer Kaizen ClientBosh Kaizen ClientVolkswagen Kaizen ClientContinental Kaizen Client